Quando ciò che studiamo prende vita. - Gli studenti del Mattioli rapiti dalla mostra "Amori, miti e altre storie - Ovidio"
 
Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli San Salvo su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Quando ciò che studiamo prende vita.

Gli studenti del Mattioli rapiti dalla mostra "Amori, miti e altre storie - Ovidio"

La vita di uno studente non è mai semplice, nè tantomeno banale. Si aggiunga poi lo studio di materie come il latino, tanto affascinante quanto difficile. La stragrande maggioranza degli studenti passa gran parte del proprio percorso scolastico chino sui libri, intento a risolvere equazioni, scrivere temi, memorizzare concetti, senza rendersi conto della effettiva valenza che questi hanno avuto e continuano ad avere nel mondo reale.

E cosa succede quando poi si vede ciò che si è studiato prender vita?

È quello che è successo a noi, studenti del Mattioli di San Salvo, quando, un paio di settimane fa, ci siamo recati presso le scuderie del Quirinale dove si è tenuta l'esposizione "Amori, miti e altre storie - Ovidio".

La novità di questa mostra, che poi è stata anche il suo punto di forza che ha catturato la nostra attenzione durante tutta la durata della visita, è stata la rappresentazione non solo della vita o della personalità dell'autore, bensì della sua opera più grande ("Le Metamorfosi"), fonte di conoscenza e approfondimento anche allo stato attuale.

Una breve rassegna sulla sua vita e poi tutto lo spazio è stato dedicato allo studio di molti dei miti più famosi riportati nel suo capolavoro.

Apollo e Dafne, Niobe, Piramo e Tisbe,Ermafrodito, Giove e Io, sono solo alcune delle storie ripercorse attraverso quadri, sculture, piccoli oggetti, a formare un percorso espositivo che parte (anche se in minima parte) dalla vita di Ovidio, vissuta nel corso della Roma augustea, fino ad arrivare ai giorni nostri, non senza riferimento ai suoi versi e alle sue parole. È stata soddisfatta appieno la modalità secondo cui per restituire il senso e l'importanza delle parole del poeta è importante servirsi dell'opera d'arte. Soprattutto quando si tratta di un testo che arriva a sfidare l'eternità per la sua attualità non solo per quanto riguarda i temi, ma anche per i modi di pensare, sognare ed esprimersi propri anche delle epoche successive a quella dell'autore. È eterna, inoltre, la narrazione dei miti stessi, fonte di ispirazione (come già detto) per molti (tra poeti e artisti di vario genere) nel corso dei secoli.

Un'esperienza frutto di approfondimento per chi già conosce l'autore, e di conoscenza per chi per la prima volta ha avuto l'occasione di avvicinarsi al lavoro di Ovidio, soprattutto grazie al riuscito connubio tra arte e letteratura.

Fabiola Rossi


Parole chiave:

arte , latino , mostra , ovidio , san salvo

Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi