Alla 1A ITE il primo premio per il racconto "Ragazzi difficili (da amare)" - "Libriamoci: leggendo spicco il volo", i vincitori della finale della 2a edizione
 
Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli San Salvo su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Alla 1A ITE il primo premio per il racconto "Ragazzi difficili (da amare)"

"Libriamoci: leggendo spicco il volo", i vincitori della finale della 2a edizione

Nella giornata del 5 giugno, le classi prime del nostro Istituto si sono riunite presso l’Aula Magna per partecipare alla premiazione del progetto “Libriamoci: leggendo spicco il volo”, alla presenza della giuria composta dalla scrittrice prof.ssa Oriana Guarino, presente come membro onorario, dalle prof.sse Marina Rossi e Anna Di Gregorio e dalla responsabile del Centro Aldo Moro dott.ssa Licia Zulli.

Il progetto “Libriamoci, leggendo spicco il volo”, nella sua seconda edizione, è stato curato dalla professoressa Nadia Vinciguerra, che ha anche coordinato la classe 1B del Liceo Scientifico. Insieme a lei hanno guidato le altre classi partecipanti alla gara, le professoresse: Cristina Di Tizio (1A ITE), Annalisa Cespites (1A LS), Angela Strippoli e Gabriella Toscano (1D SSS).

Le classi hanno affrontato “la gara letteraria” in due fasi ben distinte. Durante la prima fase, i ragazzi di tutte le classi si sono affrontati in una gara “letterario-sportiva”, rispondendo a quesiti inerenti la trama e gli elementi di narratologia riguardanti i tre romanzi scelti dalle docenti e letti durante il primo quadrimestre (Leggi articolo) Nella seconda, invece, le classi hanno scritto un racconto riguardante le tematiche presenti nei libri letti.

La giuria ha espresso pareri positivi su tutti i racconti in gara, ma la classe vincitrice è stata la 1A ITE con il racconto “Ragazzi difficili (da amare). La storia che ha conquistato il podio narra la vicenda di “un ragazzo difficile”, Ciro, che, con molta difficoltà, dovrà iniziare una “nuova” vita con una “nuova” famiglia adottiva, dopo aver abbandonato la casa-accoglienza in cui ha trascorso gli ultimi 4 anni della sua esistenza. (leggi racconto)

La composizione della storia è stata molto difficile per i ragazzi, che hanno lavorato duramente per raggiungere un buon risultato” ha detto la prof.ssa Cristina Di Tizio, “la maggiore difficoltà si è riscontrata a proposito della scelta delle tematiche da affrontare nel racconto. Vorremmo pertanto ringraziare alcune ragazze della classe 2D dell’indirizzo socio-sanitario, che ci hanno aiutato a sviluppare meglio la storia descritta da questo racconto”.

Ragazzi difficili”, infatti, vuole raccontare la storia di un ragazzo dalla vita complicata che deve imparare ad amare la vita e le persone positive che incontrerà dopo aver affrontato l’abbandono ed il distacco dalla sua famiglia biologica. Un racconto, quindi, che proprio attraverso una storia triste, vuole mandare a chi legge un messaggio pieno di speranza e di positività.

La classe vincitrice si è aggiudicata quattro buoni gentilmente concessi dai seguenti mecenati: Cartolibreria Carta e Penna, Cartolibreria Dello Stadio, Cartolibreria Fabrizio, Il Papiro. Le altre classi sono state premiate per la loro partecipazione da un altro mecenate: il Bistrot letterario Moliere. Grazie di cuore alla nostra scuola, ai mecenati e a tutte le professoresse che hanno permesso a noi ragazzi di vivere un’esperienza così entusiasmante… e infine grazie alla prof.ssa Nadia Vinciguerra che ha curato tutte le fasi del progetto.

Classe 1A ITE indirizzo AFM


Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi